Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo Aldo Biagioni

Conservatore
Biblioteca dell'Istituto superiore di studi musicali Pietro MascagniBiblioteca dell'Istituto superiore di studi musicali Pietro Mascagni

Codice ICCU: IT-LI0032
Codice RISM: I-LIi
Indirizzo: via Galileo Galilei, 40
CAP: 57126
Comune: Livorno
Provincia: LI
Regione: Toscana
Telefono: 0586 403724
http://www.consli.it/it/339/-/biblioteca
biblioteca@consli.it


Produttore
Biagioni Aldo Biagioni Aldo
Estremi cronologici: 11 luglio 1914-29 gennaio 2005
Cenni biografici: Mons. Aldo Biagioni fu proposto del Capitolo del Duomo di Livorno, direttore di coro, organista e compositore. Livornese, dopo gli studi nel Seminario della sua città fu ordinato sacerdote nel 1939. Visse e operò sempre nel territorio di Livorno: nell’autunno del 1954 divenne parroco della Chiesa di Nostra Signora del Rosario di Pompei , a Livorno, dove fece costruire un organo a tre corpi.

Vedi anche:

Monsignor Aldo Biagioni, sessanta anni di sacerdozio.  In: Il Tirreno, 17 ott. 1999.  Ultima visita: 30 dic. 2015


Anno di acquisizione
2006

Metodo di acquisizione
Dono

Storia del fondo
Il fondo è composto dalla biblioteca musicale personale del sacerdote. Alcuni manoscritti e stampe sette-ottocenteschi a lui legati fanno parte del fondo della Cappella musicale del Duomo di Livorno.


Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Accessibilità del fondo
Consultabile

Tipologia
Il fondo è composto da 440 titoli di opere, in edizioni moderne, appartenenti a diversi generi musicali. Si trovano materiali per uso liturgico (ad esempio L'Office Divin di Filippo Capocci, L'organista pratico di Ignace Leybach accanto a buona parte della produzione organistica dei Gabrieli, J.S. Bach o Haendel), didattico (come le raccolte di studi per pianoforte di Czerny o Duvernoy o i Bassi per lo studio dell'armonia di Pedron), domestico/amatoriale (ad esempio riduzioni per pianoforte di repertorio sinfonico; estratti di opere teatrali; volumi o brani staccati per pianoforte dei principali autori romantici o di clavicembalisti, La cumparsita per fisarmonica); presenti inoltre partiture corali o per voci e strumenti (come le operette di Marcello Cagnacci).

Genere
Vocale sacra
Vocale operistica/profana
Strumentale

Consistenza materiale principale
Musica a stampa moderna (post 1830)
Monografie a soggetto musicale

Datazione del materiale
1801-1900
1901-2000

Caratteristiche fisiche
Le edizioni a stampa che compongono il fondo consistono di partiture e di spartiti.

Identificazione
Sull’etichetta è presente il nome del donatore.

Stato di conservazione
Buono

Ambiente di conservazione
Il fondo è conservato in biblioteca.

Data ultima modifica
04.02.2016

Fonte compilazione
Rossana Chiti



Torna sù

data management by SistemaLab