Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo Giuliana Corsetti

Conservatore
Biblioteca universitaria di PisaBiblioteca universitaria di Pisa

Codice ICCU: IT-PI0112
Codice RISM: I-PIu
Indirizzo: Via Santa Maria, 5
CAP: 56126
Comune: Pisa
Provincia: PI
Regione: Toscana
Telefono: 050926569
http://www.bibliotecauniversitaria.pi.it/it/index.html
bu-pi@beniculturali.it


Produttore
Pecchiai Pietro Pecchiai Pietro
Estremi cronologici: 18 luglio 1878-13 settembre 1958
Cenni biografici: Nato e vissuto a Pisa, fu compositore di musica sacra e profana. Compì anche studi di storia della musica, in particolare su Carlo Maria Clari, e compilò il primo catalogo dei fondi musicali conservati a Pisa (Catalogo delle opere musicali, teoriche e pratiche, di autori vissuti sino ai primi decenni del XIX secolo, esistenti nelle biblioteche e negli archivi pubblici e privati d’Italia. 13: Biblioteche e archivi della città di Pisa. Parma: Fresching, 1935).
La nipote Giuliana Corsetti donò le composizioni profane di Pecchiai alla Biblioteca universitaria di Pisa, e le musiche sacre all'Opera della Primaziale.

Vedi anche:

Pecchiai Pietro.  (SIUSA).  Ultima visita: 31 gen. 2019


Anno di acquisizione
1986

Metodo di acquisizione
Dono

Nota dell'acquisizione
Il fondo è stato donato dalla nipote del compositore Pietro Pecchiai.

Storia del fondo
Il fondo raccoglie composizioni manoscritte autografe di musiche profane (le opere di musica sacra sono state donate alla Primaziale di Pisa), prodotte lungo tutto l'arco della carriera di Pietro Pecchiai, dalla fine dell'Ottocento a oltre la metà del XX secolo. Vedi anche la scheda del fondo Pecchiai Pietro in SIUSA (ultima visita: 31 gen. 2019).

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
Esiste un catalogo a stampa (I manoscritti musicali della Biblioteca universitaria di Pisa: storia e catalogo, 1998).

Accessibilità del fondo
Consultabile solo la riproduzione digitale
Si può consultare la copia su microfilm dei manoscritti.

Tipologia
I 170 manoscritti comprendono perlopiù romanze per canto e pianoforte. Per i testi collaborarono con Pecchiai vari amici letterati di ispirazione crepuscolare e dannunziana. Alla preponderante presenza di musica profana si affiancano due messe, entrambe incompiute.

Non è stato possibile visionare il fondo per inagibilità dei locali (al 2015).

Genere
Strumentale
Vocale operistica/profana
Vocale sacra

Consistenza materiale principale
Manoscritti musicali: 170


Datazione del materiale
1801-1900
1901-2000

Bibliografia
I manoscritti musicali della Biblioteca universitaria di Pisa: storia e catalogo / Ilaria Zolesi. Lucca: Libreria musicale italiana, 1998. (Studi musicali toscani; 2) (SMF: CEDOMUS.093).

Data ultima modifica
31.01.2019

Fonte compilazione
Ilaria Zolesi



Torna su

data management by SistemaLab