Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Biblioteca Grandiana. Materiale musicale

Conservatore
Biblioteca universitaria di PisaBiblioteca universitaria di Pisa

Codice ICCU: IT-PI0112
Codice RISM: I-PIu
Indirizzo: Via Curtatone e Montanara
CAP: 56126
Comune: Pisa
Provincia: PI
Regione: Toscana
Telefono: 050 913411
http://www.bibliotecauniversitaria.pi.it/it/index.html
bu-pi@beniculturali.it


Produttore
Grandi Guido Grandi Guido
Estremi cronologici: 10 ottobre 1671-4 luglio 1742
Cenni biografici: Abate del monastero camaldolese di San Michele in Borgo, a Pisa, nel quale abitò per circa quarant'anni, fu matematico ed erudito in svariati campi del sapere. Professore di filosofia e di matematica all'Università di Pisa, arricchì e riordinò le raccolte della biblioteca del monastero, che da lui prese il nome. Soppresso il monastero nel 1783, la Biblioteca Grandiana confluì nella Biblioteca universitaria.
Grandi si occupò anche di musica, esercitandosi soprattutto nella riflessione teorica e intrattenendo rapporti epistolari e diretti con Teofilo Macchietti, maestro di cappella del Duomo di Pisa e anch'esso monaco camaldolese, ospite del monastero di San Michele in Borgo e frequentatore della sua biblioteca.

Vedi anche:

Grandi, Guido / di Ugo Baldini.  In: Dizionario biografico degli italiani.  Ultima visita: 3 dic. 2015
Note e bibliografia: L'epistolario manoscritto del padre G. Grandi / Luigi Ferrari.  In: Archivio storico lombardo, Serie 4., 33 (1906), fasc. 11, p. 214-245


Anno di acquisizione
1783

Metodo di acquisizione
Soppressione enti ecclesiastici

Nota dell'acquisizione
Biblioteca del monastero camaldolese di San Michele in Borgo a Pisa

Storia del fondo
La biblioteca monastica fu riordinata dall'abate Guido Grandi nei decenni immediatamente precedenti la soppressione e la confluenza della raccolta nella Biblioteca universitaria di Pisa. Fra i molteplici interessi di Grandi occupa un posto di rilievo la musica: ne sono testimonianza alcuni manoscritti teorici, non solo di Grandi, e il carteggio fra Grandi e Teofilo Macchetti.


Ambito disciplinare
Musica

Accessibilità del fondo
Consultabile solo la riproduzione digitale
Si può consultare la copia su microfilm.

Tipologia
Un manoscritto del XV secolo (ms. 606) nel quale sono raccolti vari trattati musicali medioevali, fra i quali il Lucidarium e il Pomerium , l'Ars contrapuncti di Johannes de Muris e il De proportionibus di Johannes Ciconia.
I trattati di Guido Grandi Della musica piana teorica, e prattica (ms. 80) e De musicorum intervallorum proportionibus (ms. 81).
Cinque lettere di Guido Grandi a Teofilo Macchetti e quattordici di quest'ultimo a Grandi, per le quali vedi oltre, in Altri fondi nel fondo.

Genere
Vocale sacra

Consistenza materiale principale
Trattati musicali

Datazione del materiale
1401-1500
1701-1800

Altri fondi nel fondo
Risale a Teofilo Macchetti, maestro di cappella del Duomo ed erudito, una notevole quantità di manoscritti presenti nel fondo. Fra le sue carte si trovano appunti e scritti di teoria musicale, notizie sui musicisti dell'epoca, una nota Per accordar la Chitarra, i tre volumi di diari personali, preziosa fonte sulla vita musicale pisana, e alcuni gruppi di lettere, testimonianza degli scambi con Grandi ed altri studiosi, come Giovanni Andrea Angelini-Bontempi, su argomenti musicali.

Bibliografia
Macchetti, Teofilo / di Gabriele Giacomelli. In: Dizionario biografico degli italiani (ultima visita: 3 dic. 2015), <http://www.treccani.it/enciclopedia/teofilo-macchetti_(Dizionario-Biografico)/>.
I manoscritti musicali della Biblioteca universitaria di Pisa: storia e catalogo / Ilaria Zolesi. Lucca: Libreria musicale italiana, 1998. (Studi musicali toscani; 2) (SMF: CEDOMUS.093).

Data ultima modifica
28.01.2016

Fonte compilazione
Ilaria Zolesi



Torna su

data management by SistemaLab