Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA


Biblioteca capitolare Fabroniana. Materiale musicale

Conservatore
Biblioteca capitolare FabronianaBiblioteca capitolare Fabroniana

Codice ICCU: IT-PT0026
Codice RISM: I-PSf
Indirizzo: piazzetta San Filippo, 1
CAP: 51100
Comune: Pistoia
Provincia: PT
Regione: Toscana
Telefono: 0573 32074
http://www.diocesipistoia.it/archivi-e-biblioteche/
fabroniana@tiscali.it


Produttore
Fabroni Carlo Agostino Fabroni Carlo Agostino
Estremi cronologici: 1651-1727
Cenni biografici: Prelato di nobile famiglia pistoiese aveva fatto carriera a Roma, uomo di chiesa, che concorse alla soluzione di problemi diplomatici e teologici in qualità di Segretario della Congregazione di Propaganda Fide e di stretto collaboratore di papa Clemente XI. La Biblioteca Fabroniana, scrigno di bellezza e di sapere, nasce da una donazione  da parte del Cardinale Fabroni nel Maggio 1726 alla congregazione dei preti dell’oratorio di San Filippo Neri. Attualmente il patrimonio librario è di circa quattordicimila volumi e conserva la peculiarità,voluta dallo stesso donatore, ovvero una particolare attenzione alla materia religiosa, con edizioni della Sacra Bibbia di secoli diversi, storie ecclesiastiche, breviari e testi liturgici in varie lingue, regole di ordini monastici, studi agiografici, opere concernenti la Sacra Rota, il giansenismo, il Concilio di Trento; ma accanto a essi troviamo un ampio fondo umanistico, classici latini e greci, opere di storiografia e storia dell’arte, testi giuridici ed un più ristretto nucleo scientifico.


Biblioteca Fabroniana. Copyright 2013. Ultima visita: 9 gen. 2015


Anno di acquisizione
1726

Metodo di acquisizione
Nativo

Storia del fondo
Il cardinale Carlo Agostino Fabroni donò nel 1726 la sua biblioteca personale, per uso pubblico. Affidò il suo ricchissimo patrimonio librario alle dotte cure dei Padri Filippini di Pistoia. In caso di estinzione della Congregazione Oratoriana pistoiese (cosa che puntualmente avvenne con le soppressioni napoleoniche del 1808) la proprietà e la gestione sarebbero passate al Capitolo della Cattedrale di Pistoia, che tuttora la conserva con zelo.
Il patrimonio librario è attualmente di circa 14.000 volumi. La donazione del Fabroni è stata incrementata soprattutto nel corso del XIX secolo in seguito alle soppressioni di ordini religiosi pistoiesi: vi confluirono infatti la biblioteca dei Padri Filippini e parte di quella del convento francescano di Giaccherino.


Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
Il catalogo è disponibile via web, nel catalogo della Rete documentaria della provincia di Pistoia (ultima visita: 3 lug. 2015; il link è qui disponibile).

http://biblio.comune.pistoia.it/opac/advancedsearch
Frontespizio del trattato di Giovan Battista Doni

Accessibilità del fondo
Consultabile

Tipologia
Fondo principale della Biblioteca omonima, nasce a partire dagli interessi collezionisti del Cardinale Fabroni: contiene libri di materia religiosa, con edizioni della Sacra Bibbia di secoli diversi, storie ecclesiastiche, breviari e testi liturgici in varie lingue, regole di ordini monastici, studi agiografici, opere concernenti la Sacra Rota, il giansenismo, il Concilio di Trento, un ampio fondo umanistico, classici latini e greci, opere di storiografia e storia dell’arte, testi giuridici ed un più ristretto nucleo scientifico.
Il Fondo Fabroni non contiene musica notata ma monografie di argomento musicale:
Doni, Giovanni Battista, Compendio / del trattato / de’ generi e de’ modi / della Musica. / Con un discorso sopra la perfettione / de Concenti / et un saggio à a due Voci di Mutuationi di Genere, e di Tuono in tre / maniere d’Intavolatura : e d’un principio di Madrigale del / Principe, ridotto nella medesima Intavolatura. / All’eminentissimo e Reverendissimo Sig / Il Sig. Cardinal Barberino. In Roma, per Andrea Fei, 1635. [40], 171, p.5 c. di tav. ripieg. mus. 4°. Sul frontespizio stemma del cardinale Francesco Barberini (1597-1679) e dedica manoscritta dell’Autore a “mons. Giulio Rospigliosi” (1600-1669). [Musica e Teatro di Pistoia]
Andrea Majer, Discorso sulla origine progressi e stato attuale della musica italiana
In Padova, Dalla tipografia e Fonderia della Minerva, 1821. 173 p.; 21 cm. [FONDO GELLI]
Notizie dei Maestri ed Artisti di musica pistoiesi lette nelle adunanze letterarie di scienze, lettere ed arti de’ 10 marzo e 21 luglio 1878. Pistoia, Tipografia Niccolai, 1878. 53 p.; 18 cm. [FONDO GELLI]
Sanctissimo / Minorum Parenti / pro / Adepto charitatis stemmate / Epinicium hoc / Musicis extornatum notulis / Nicolaus VRSO D.D.D.D. / Charitas
Panormi, Typis Augustini Epiro, 1696. 4 c., 20 cm. [FONDO GELLI]
D. Pietro Gordigiani, Elogio funebre / del / M. Gherardo Gherardeschi / letto in Pistoia / nell’insigne Chiesa Cattedrale / il 22 marzo 1905. Pistoia, Sinibuldiana G. Flori& c, 1905. 13 p.; 21 cm. [FONDO GELLI]
Cenno cronologico / intorno / al maestro di musica / Luigi Gherardeschi / di Pistoia. Pistoia, Tip. Cino degli Eredi Bracali, 1871. 9 p.; 21 cm. [FONDO GELLI]

Consistenza materiale principale
Trattati Musicali
Monografie a soggetto musicale
Musica a stampa moderna (post 1830)
Trattati Musicali

Datazione del materiale
1601-1700
1801-1900
1901-2000

Caratteristiche fisiche

Trattato di Giovan Battista Doni

Altri fondi nel fondo
Fondo Gelli: Appartiene alla Fabroniana, ma è collocato in un locale diverso dall’antica sala, un fondo donato nel 1917 dall’avvocato pistoiese Tommaso Gelli. Composto in massima parte da testi riguardanti la storia, i costumi della toscana e di altre regioni italiane, di opere di diritto, dizionari ed enciclopedie dell’Ottocento, il fondo è ricco di belle e rare edizioni del XVI secolo.

Stato di conservazione
Buono

Ambiente di conservazione
Nella sala della biblioteca, fatta costruire dal Cardinale Fabroni, in armadi in legno originali.

Eventi di valorizzazione
La Fabroniana di Pistoia: storia di una biblioteca e del suo fondatore / Anna Agostini. Firenze: Polistampa, 2011.

Data ultima modifica
23.03.2018

Fonte compilazione
Anna Agostini (collaboratrice della Fabroniana)

FileMaker data sync by SistemaLab