Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Biblioteca dell'Accademia Petrarca di lettere, arti e scienze. Libretti

Conservatore
Biblioteca dell'Accademia Petrarca di lettere, arti e scienzeBiblioteca dell'Accademia Petrarca di lettere, arti e scienze

Codice ICCU: AR0010
Indirizzo: Casa del Petrarca, Via dell'Orto
CAP: 52100
Comune: Arezzo
Provincia: AR
Regione: Toscana
Telefono: 0575 24700
http://www.retedocumentaria.arezzo.it/static/biblioteca.php?id_biblioteca=4
info@accademiapetrarca.it


Produttore
Soggetti produttori diversi non identificabili Soggetti produttori diversi non identificabili


Anno di acquisizione
1830

Metodo di acquisizione
Dono

Storia del fondo
La biblioteca dell’Accademia Petrarca nasce nel 1830 sulla base della Libreria Redi (donazione di Francesco Redi) e accresce il suo posseduto grazie a ulteriori donazioni sia di privati (Orazio Lapini, Riccardo Ceccherelli, Leopoldo Medici) che di enti pubblici come il Comune o la Provincia di Arezzo; tra incunaboli, prestigiose edizioni antiche, libretti e una ricca emeroteca si contano più di 20.000 opere ed è tutt’ora in espansione. Vedi anche la scheda del SIUSA (ultima visita: 14 mag. 2018; il link è qui disponibile).
http://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?TipoPag=comparc&Chiave=126966

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Aperto

Indicizzazione del fondo
L’intero catalogo della biblioteca è disponibile via web, nel catalogo della Rete bibliotecaria aretina, selezionando la sede specifica; non è possibile effettuare una ricerca per genere (ultima visita: 3 mag. 2018; il link è qui disponibile).

http://rda.ifnet.it/EOSDiscovery/OPAC/Index.aspx

Accessibilità del fondo
Consultabile

Tipologia
Non essendo possibile una ricerca per tipologia di materiale è molto difficile arrivare a una visione completa del posseduto musicale della biblioteca, accumulato nel corso dei secoli attraverso le numerose donazioni. Sono presenti alcune monografie a soggetto musicale ma soprattutto libretti, tutti a stampa e databili a partire dalla seconda metà del XVII fino al XX secolo.
Tra le monografie antiche si citano: Carandini Ippolito, Suor Sulplizia Cesis, il Morsellino ed altri musicisti dei secoli 16., 17., e 18. di Luigi-Francesco Valdrighi (1881); Compendio scientifico di cenni acustici, estetici, prosodiaci e fisiologici … di Vincenzo Bongiovanni (1878); Musica e civiltà di Pietro Tosi (1882).
Maggiormente rappresentati sono i libretti d’opera e di teatro: accanto ai titoli più facilmente reperibili sono conservate anche delle rarità, alcune delle quali legate alla storia musicale della città di Arezzo, come Ildegonda di Oreste Carlini (1846), Marchesella di Cosimo Burali-Forti (1877), l’operetta Fiaschi?! di Alberto Bimboni. Tra gli esemplari più antichi: La flora o vero il Natale de fiori fauola d'Andrea Saluadori, rappresentata in musica recitatiua nel teatro del serenissimo gran duca, per le reali nozze del serenissimo Odoardo Farnese, e della […]. Firenze: Pietro Cecconcelli, 1628. - Drammi musicali di Ottavio Tronsarelli. Roma: Per Francesco Corbelletti, 1631. - Le muse siciliane overo scelta di tutte le canzoni della Sicilia raccolte da Pier Giuseppe Sanclemente. Palermo: per Giuseppe Bisagni, 1662. - Il Cajo Mario dramma serio per musica da rappresentarsi nel Regio Teatro dell'Accademia degli Avvalorati in Livorno l'autunno dell'anno 1793. Livorno: Tommaso Masi e Compagno, 1793. - L'Arbace dramma per musica da rappresentarsi nel teatro da s. Sebastiano l'autunno dell'anno 1781. Livorno: per Ant. Lami e comp., 1781.

Consistenza materiale principale
Libretti per musica
Monografie a soggetto musicale

Datazione del materiale
1601-1700
1701-1800
1801-1900
1901-2000

Caratteristiche fisiche
Alcuni dei libretti sono conservati in faldoni.


Identificazione
Tutti i libretti hanno un’etichetta contrassegnata con “Accademia Petrarca Arezzo”; quelli arrivati più recentemente hanno anche un timbro “Accademia Petrarca Arezzo donazione”.


Altri fondi nel fondo
Una delle donazioni più consistenti è stata quella del professor Leopoldo Medici.

Stato di conservazione
Buono

Ambiente di conservazione
I libretti sono conservati in armadi lignei chiusi.

Eventi di valorizzazione
Archivio dell'accademia Petrarca di lettere arti e scienze Arezzo. Inventario / a cura di Ersilia Agnolucci, Edi Maria Granelli, Donatella Pratesi, Mario Rotta. Città di Castello: Tibergraph, 1988

Data ultima modifica
28.05.2018

Fonte compilazione
Sopralluogo marzo 2018 Ilaria Palloni e Roberta Castelli



Torna sù

data management by SistemaLab