Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Biblioteca Città di Arezzo. Materiale musicale

Conservatore
Biblioteca Città di ArezzoBiblioteca Città di Arezzo

Codice ICCU: IT-AR0070
Codice RISM: I-Arc
Indirizzo: Via dei Pileati
CAP: 52100
Comune: Arezzo
Provincia: AR
Regione: Toscana
Telefono: 0575 22849
http://www.bibliotecarezzo.it/
info@bibliotecarezzo.it


Produttore
Soggetti produttori diversi non identificabili Soggetti produttori diversi non identificabili


Anno di acquisizione
1609

Metodo di acquisizione
Dono|Acquisto|Lascito

Storia del fondo
La Biblioteca Città di Arezzo si fonda sulla raccolta libraria della Fraternita del Laici, suo fondo più antico, fondata nel 1609 e accresciuta tramite soppressioni, lasciti testamentari e donazioni. Il patrimonio librario moderno consta attualmente di circa 170.000 volumi mentre il fondo antico della Biblioteca è costituito da 95.656 documenti tra manoscritti, incunaboli, opere a stampa e periodici antichi. All'interno del posseduto musicale della biblioteca si possono distinguere fondi indipendenti (Fondo Vieri; Fondo Burali-Forti; Libri liturgici musicali; Frammenti) per cui è possibile consultare le apposite schede; è presente inoltre materiale musicale non riconducibile a un fondo specifico, qui preso in esame.


Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Aperto

Indicizzazione del fondo
Il materiale musicale a stampa della biblioteca è rintracciabile nella rete documentaria di Arezzo, ricercando “SP MUS” nel campo collocazione. (Il link è qui disponibile. Ultima visita: 8 mag. 2018).

http://rda.ifnet.it/EOSDiscovery/OPAC/Index.aspx

Accessibilità del fondo
Consultabile

Tipologia
Il materiale musicale generico conservato dalla Biblioteca città di Arezzo è formato attualmente da 282 titoli a stampa. Si tratta di edizioni novecentesche per pianoforte solo, musica da camera con o senza strumenti solisti (oboe, fagotto, clarinetto, violino); inoltre alcune riduzioni di opere per canto e pianoforte. Si segnalano Messa della battaglia per doppio coro a 8 voci miste e Organo di F. H. Bartei aretino, trascritto da Marco Sofianopulo; Concerto in si bemolle maggiore per cembalo e archi di Cristiano Giuseppe Lidarti con revisione critica di Giuseppe Tavanti, 1989 e composizioni del fiorentino Valentino Bucchi (ad es. Le petit prince per pianoforte. Cinque epigrammi sulle cinque dita. Sonatina per pianoforte, 1938; Suite per orchestra, 1973; Soliloquios monodramma per viola sola, 1976) e dell’aretino Fulvio Caldini (ad es. Due canzoni per oboe e pianoforte op. 6/B, 1985; Guillaume per oboe, clarinetto in La e fagotto op. 10, 1985; Chastel 2 op. 24 : 1. Klingsor per corno inglese. 2. Iblis per oboe, 1986).
Accanto al materiale musicale a stampa si segnala la raccolta di 87 bobine con la quasi totalità delle registrazioni eseguite dall'etnomusicologo Diego Carpitella nel contado aretino per studi sul canto popolare, pubblicati nel suo libro Musica contadina dell’Aretino (1977).

Genere
Vocale sacra
Vocale operistica/profana
Strumentale
Popolare/etnica

Consistenza materiale principale
Musica a stampa moderna (post 1830)

Consistenza materiale secondaria
Registrazione audio

Datazione del materiale
1901-2000
post-2000

Identificazione
Il materiale musicale a stampa è contraddistinto dalla segnatura SP MUS.

Altri fondi nel fondo
Presente la raccolta di bobine delle registrazione dell'etnomusicologo Diego Carpitella.

Stato di conservazione
Buono

Eventi di valorizzazione
Il canto popolare aretino. La ricerca di Diego Carpitella / Maurizio Gatteschi. Montepulciano (SI): Le Balze, 2004

Data ultima modifica
07.06.2018

Fonte compilazione
Palloni via web



Torna sù

data management by SistemaLab