Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo Franco Capuana

Conservatore
Fondazione Accademia musicale Chigiana onlusFondazione Accademia musicale Chigiana onlus

Codice ICCU: IT-SI0051
Codice RISM: I-Sac
Indirizzo: via di Città, 89
CAP: 53100
Comune: Siena
Provincia: SI
Regione: Toscana
Telefono: 057722091
www.chigiana.it
accademia.chigiana@chigiana.it


Produttore
Capuana Franco Capuana Franco
Estremi cronologici: 1894-1969
Cenni biografici: Discendente dello scrittore Luigi Capuana, si diplomò in composizione al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Fu maestro sostituto di famosi direttori tra cui Pietro Mascagni, con il quale lavorò nel 1917 per Lodoletta a La Spezia. Vinse numerosi concorsi di composizione e scrisse brani per organici diversi: liriche per voce e orchestra, brani per violino e pianoforte, oratori e messe per soli, coro e orchestra e le opere liriche Il Falcone e Varsavia.
Fu apprezzatissimo direttore d’orchestra nei teatri più importanti del mondo: al Real Teatro San Carlo di Napoli che guidò fino al 1937; al Teatro alla Scala di Milano dove fu anche direttore musicale dal 1949 al 1952. Nel 1940 diresse la prima de La pulce d'oro di Giorgio Federico Ghedini al Teatro Carlo Felice di Genova. Nel 1946 debuttò alla Royal Opera House di Londra dove divenne il primo direttore ospite della compagnia Royal Opera London. Si esibì anche a Siena, Brescia, Bergamo, Barcellona, Il Cairo, Alessandria d’Egitto e Buenos Aires. Incise per le case discografiche Decca, Warner-Fonit, Walhall e Preiser.

Vedi anche:

Capuana Franco.  (SIUSA).  Ultima visita: 6 lug. 2018

Capuana, Franco / M. Chiara Pesci.  In: Dizionario biografico degli italiani. Vol. 19.  Ultima visita: 28 giu. 2018

 


Anno di acquisizione
1974

Metodo di acquisizione
Dono

Storia del fondo
Il fondo è il risultato dell’attività di compositore e direttore d’orchestra di Franco Capuana, che lo ha costituito nel corso della sua vita. Dopo la sua scomparsa nel 1969 tutta la sua biblioteca personale fu donata dalla moglie Emilia Gallo Capuana all’Accademia musicale Chigiana, insieme agli arredi dello studio che la conteneva nella sua abitazione. Da allora il fondo risiede nella sua interezza nella biblioteca dell’Accademia musicale Chigiana. Tuttavia un altro fondo Capuana (un fondo sonoro di incisioni e registrazioni inedite) è conservato presso il Centro studi Belli-Argiris nell’Archivio biblioteca del Teatro lirico sperimentale di Spoleto.

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
Esiste una lista di consistenza cartacea della sola parte musicale sul libro di ingresso per un totale di 1925 unità catalografiche; il fondo è stato inserito nello schedario cartaceo a schede mobili dattiloscritte, consultabile in sede. È in corso la catalogazione e l’inserimento del materiale online nell'OPAC dell'Accademia (ultima visita: 7 ott. 2018).

Accessibilità del fondo
Consultabile tramite appuntamento

Tipologia
Il fondo si è costituito in maniera spontanea parallelamente all’attività musicale di Franco Capuana come compositore e direttore d’orchestra. Tutta la musica è a stampa, molto spesso ricca di annotazioni per l’esecuzione, e conta circa 1937 volumi tra cui alcuni trattati. È composto prevalentemente da partiture, partiturine orchestrali da studio e spartiti canto/piano di opere liriche; in minori quantità sono presenti anche parti staccate di organici strumentali da camera. Alla musica si affiancano periodici musicali (circa 60 titoli), libretti d’opera (circa 240) e testi di musicologia (circa 1340). Completano il fondo enciclopedie della musica e dizionari musicali. Si distinguono la partitura di Jenefa di Janácek in lingua ceca e in tedesco con traduzione italiana manoscritta, Il cappello di paglia di Firenze di Nino Rota, con dedica autografa dell’autore a Capuana, spartiti di opere poco conosciute quali Mârouf Savetier du Caire di Henri-Benjamin Rabaud o Hsiang-Fei di Koscak Yamada con testo del libretto scritto in ideogrammi giapponesi. Parti orchestrali manoscritte del Preludio di Goyescas di Granados e frammenti manoscritti di composizioni di Franco Capuana. Inoltre, il fondo comprende tutti gli scritti di Arnaldo Bonaventura, molti testi di Adelmo Damerini e due composizioni orchestrali di Barbara Giuranna (X.Legio e Toccata); presenti anche più di 1000 volumi di letteratura italiana, inglese e francese e alcuni periodici letterari.
Insieme al materiale musicale sono stati donati anche un pianoforte Bechstain, mobili, quadri, piccole sculture, foto, lettere, oggetti personali, 1047 volumi di letteratura italiana, inglese e francese e 23 titoli di periodici letterari.

Genere
Strumentale
Vocale operistica/profana
Vocale sacra

Consistenza materiale principale
Libretti per musica: 237
Musica a stampa moderna (post 1830): 1937


Consistenza materiale secondaria
Documentazione archivistica
Periodici: 58
Strumenti musicali: Un pianoforte
Programmi di sala e manifesti


Datazione del materiale
1801-1900
1901-2000

Caratteristiche fisiche
Volumi rilegati, spartiti, partiture e parti staccate di musica da camera.


Identificazione
È presente un’etichetta con la scritta: “Donazione Franco Capuana. Fond. Accademia musicale Chigiana”.


Esemplari con dedica
Presenti alcuni esemplari con dediche a Capuana da parte di Respighi, Pannain, Rota, Pizzetti.

Stato di conservazione
Buono

Ambiente di conservazione
Armadi appositamente predisposti al piano terra del Palazzo Chigi Saracini.

Data ultima modifica
20.12.2018

Fonte compilazione
Anna Nocentini, aprile 2018



Torna su

data management by SistemaLab