Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Archivi parrocchiali della diocesi di Siena. Materiale musicale

Conservatore
Archivio arcivescovile di SienaArchivio arcivescovile di Siena

Indirizzo: via Fusari, 15
CAP: 53100
Comune: Siena
Provincia: SI
Regione: TOSCANA
Telefono: 057743268
http://www.arcidiocesi.siena.it/clean/archivio-arcivescovile
archivio@arcidiocesi.siena.it


Produttore
Soggetti produttori diversi non identificabili Soggetti produttori diversi non identificabili


Anno di acquisizione
2000

Metodo di acquisizione
Dono

Storia del fondo
Il materiale musicale, giunto presso l’Archivio Arcivescovile di Siena negli anni 2000, ha quattro diverse provenienze: le parrocchie di Monteriggioni, di Sovignano, dei Santi Giovanni Battista e Gennaro e la Congregazione dei Santi Chiodi. Non è stata conservata l’unità dei rispettivi fondi, anche per il passaggio frammentario tra parrocchie e le varie sedi dell’Archivio. Accanto al materiale musicale generico si annoverano 41 libri liturgici musicali, per i quali si può consultare la scheda "Archivi parrocchiali della diocesi di Siena. Libri liturgici musicali".

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
Il materiale è consultabile nell’inventario pubblicato in volume (L'archivio arcivescovile di Siena, 1970).

Accessibilità del fondo
Consultabile

Tipologia
Il materiale consiste in poco più di 200 titoli di musica, databili dagli anni ’20 agli anni ’60 del Novecento (solo una quindicina di titoli sono di fine Ottocento), per la maggior parte manoscritti (solo una ventina sono stampe, fiorentine o senesi) e in spartito o partitura. Si tratta di brani di musica vocale sacra per una o più voci con accompagnamento strumentale, spesso collegate a culti locali o a specifiche celebrazioni nelle parrocchie, in particolare di autori senesi come Fortunato Sderci (Messa per Santa Caterina, ed. Mignani di Firenze), Orlando Rafanelli (Missa et vitam Santa Caterina, ed. Mignani di Firenze), Francesco Moriconi (cantico La prima comunione, dedicato al Monastero di Maria Riparatrice). Accanto alle musiche vocali ci sono una ventina di esempi di brani per uno o più pianoforti, alcuni sacri (come Inno a S. Caterina Benincasa da Siena; meditazione religiosa per pianoforte di Rinaldo Franci, ed. Stabilimento Sordomuti di Siena), la maggior parte profani, come ad esempio l’arrangiamento dell'Ouverture dello Zauberflöte di Mozart per 2 pianoforti a 4 mani o la Marcia trionfale op. 56 n. 3 di Gabriele Giungi per 9 pianoforti a 4 mani.

Genere
Strumentale
Vocale sacra

Consistenza materiale principale
Manoscritti musicali: c.ca 180
Musica a stampa moderna (post 1830): c.ca 20


Datazione del materiale
1801-1900
1901-2000

Caratteristiche fisiche
Le musiche sono perlopiù partiture o spartiti, spesso si presentano in fogli sciolti, non rilegati e sono conservate in faldoni di cartone con fettucce.


Esemplari con dedica
Sono presenti alcuni esemplari con dedica, come ad esempio: Al carissimo Don Giungottini in segno di Amicizia, D. Orlando Rafanelli.


Altri fondi nel fondo
Parrocchia di Monteriggioni; parrocchia di Sovignano; congregazione dei Santi Chiodi; parrocchia dei Santi Giovanni Battista e Gennaro.

Stato di conservazione
Mediocre

Ambiente di conservazione
Il materiale è conservato in un armadio di legno presso il magazzino dell’Archivio Arcivescovile.

Bibliografia
L' archivio arcivescovile di Siena / a cura di G. Catoni e S. Fineschi. Roma: Ministero dell'Interno, 1970.

Data ultima modifica
10.09.2019

Fonte compilazione
Sopralluogo luglio 2018 Nicola Bianchi



Torna su

data management by SistemaLab