Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Archivi parrocchiali della diocesi di Arezzo. Libri liturgico-musicali

Conservatore
Biblioteca diocesana del Seminario vescovile di ArezzoBiblioteca diocesana del Seminario vescovile di Arezzo

Indirizzo: Piazza di Murello
CAP: 52100
Comune: Arezzo
Provincia: AR
Regione: Toscana
Telefono: 0575 22814
http://www.diocesiarezzo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=260&Itemid=385



Produttore
Soggetti produttori diversi non identificabili Soggetti produttori diversi non identificabili


Anno di acquisizione
XXI secolo

Metodo di acquisizione
Lascito

Nota dell'acquisizione
I libri liturgici medievali provenienti dalla chiesa di San Lorenzo di Bibbiena sono passati al Seminario nel 1989, su iniziativa dell'attuale responsabile della biblioteca, don Natale Gabrielli.

Storia del fondo
Il fondo dei libri liturgici è composto da 19 libri liturgici a stampa e manoscritti: i più antichi provengono dalla chiesa di San Lorenzo di Bibbiena e sono passati al Seminario nel 1989. Inizialmente i libri erano identificati da segnature manoscritte con l'indicazione di provenienza, posta su un cartellino adesivo applicato sul piatto anteriore. In occasione dell'ultimo riordinamento della biblioteca,  avvenuto tra la fine del 2000 e l’ inizio del 2001, i libri hanno ricevuto l'attuale segnatura, che, per quelli più antichi, è preceduta dall'indicazione "Biblioteca antica". I rimanenti libri, databili tra il XVII e il XIX, provengono da parrocchie della provincia di Arezzo.

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
È presente in loco un inventario cartaceo. In occasione del sopralluogo del CeDoMus è stato compilato un elenco di consistenza (in allegato, ultima revisione ott. 2018).
Elenco di consistenza


Accessibilità del fondo
Consultabile tramite appuntamento

Tipologia
Il fondo consta di 19 libri liturgici, 14 manoscritti e 5 a stampa, con notazione quadrata su tetragramma, databili dal XIII secolo all’ inizio del XX secolo, con differenti destinazione liturgiche. Il nucleo più antico dei libri manoscritti, databile dal XIII al XV secolo, proviene dalla chiesa di San Lorenzo di Bibbiena, mentre i rimanenti libri manoscritti, databili tra il XVII e il XIX, provengono dalle diverse parrocchie della provincia di Arezzo, tra cui 4 realizzati da Don Mario Ghezzi tra il 1876 e il 1888, copiandoli da un corredo originale medievale della Chiesa dei Santi Quirico e Giulitta presso Battifolle. I 5 libri a stampa sono databili tra il 1644 al 1726 , si tratta di 3 messali, un rituale e un innario, quest’ultimo proviene dalla Collegiata di Lucignano mentre uno dei messali dalla Parrocchia dell'Ascensione in San Marcellino in Chianti. È possibile consultare l’elenco di consistenza allegato al campo Indicizzazione.

Genere
Vocale sacra

Consistenza materiale principale
Libri liturgici musicali: 19


Datazione del materiale
1201-1300
1301-1400
1401-1500
1501-1600
1601-1700
1701-1800
1801-1900

Caratteristiche fisiche
I volumi sono tutti di grande formato con legature in assi in legno o in cartone rivestite in pelle o in carta.

Identificazione
Sulla costa dei libri sono presenti due cartellini cartacei con la collocazione e il titolo del libro; sul piatto anteriore è presente una etichetta con numero di inventario e in alcuni casi, sulla prima pagina è presente il timbro della biblioteca.


Stato di conservazione
Mediocre

Interventi di restauro
Non è stato eseguito alcun nessun restauro significativo.

Ambiente di conservazione
I libri sono conservati in un armadio ligneo nei locali della biblioteca.

Bibliografia
Segno e Musica Codici miniati e musicali nel millenario della nascita di Guido d’Arezzo. Museo Statale d’Arte Medioevale e Moderna. Arezzo, 10 giugno - 31 ottobre 2000 / Giacomo Baroffio. Milano : Mazzotta, 2000, pp. 28 – 30; scheda n.20.

Data ultima modifica
15.01.2020

Fonte compilazione
Sopralluogo maggio 2018



Torna su

data management by SistemaLab