Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo Pieve Santa Maria. Libri liturgici musicali

Conservatore
Archivio diocesano e capitolare di ArezzoArchivio diocesano e capitolare di Arezzo

Indirizzo: Piazza Murello, 2
CAP: 52100
Comune: Arezzo
Provincia: AR
Regione: TOSCANA
Telefono: 057526552
http://www.diocesiarezzo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=263&Itemid=391
archiviostorico@diocesi.arezzo.it


Produttore
Soggetti produttori diversi non identificabili Soggetti produttori diversi non identificabili


Anno di acquisizione
1980

Metodo di acquisizione
Deposito

Storia del fondo
L’archivio storico di Santa Maria della Pieve è stato trasferito negli anni ottanta del secolo scorso presso l’ archivio del Capitolo della cattedrale di Arezzo. All'interno del fondo sono riscontrabili 11 libri liturgici provenienti della Pieve di Santa Maria, trasferiti nell'archivio per ragione di sicurezza.

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
È presente in loco l’inventario cartaceo redatto dal canonico Luigi Lallini. I libri sono stati studiati e censiti nel volume: I codici liturgici miniati dugenteschi nell'Archivio Capitolare del Duomo di Arezzo, 1980. In occasione del sopralluogo del CeDoMus è stato compilato un elenco di consistenza (in allegato, ultima revisione nov. 2018).
Elenco di consistenza

Elenco di consistenza Seminario


Accessibilità del fondo
Consultabile tramite appuntamento

Tipologia
Il fondo consta di 11 libri liturgici, manoscritti con notazione quadrata su tetragramma, con differenti destinazione liturgiche. Otto libri sono databili al XIII secolo, il salterio segnato M è databile al XV secolo mentre il Cantorino segnato O al XV secolo. Il nucleo più antico del fondo comprende nove libri segnati A, B, C, D, F, H, I, un graduale senza segnatura, e il libro segnato N, che non avendo miniature non è stato oggetto di uno studio sistematico. La maggior parte dei libri presenta una ricca decorazione miniata ma rispetto ai libri della cattedrale aretina questi si presentano meno omogenei per quanto concerne lo stile e la liturgia: è quindi possibile che non tutti i libri facessero parte del nucleo originale della Pieve. Dagli studi storico artistici condotti da Passalacqua è emerso che i libri segnati C,  H, I e il graduale senza segnatura potrebbero provenire da un convento francescano, forse da identificarsi con la chiesa di San Francesco ad Arezzo, dato che l'antifonario segnato C presenta alla c. 2r, tra i due gruppi di profeti nella grande lettera miniata di Aspiciens a longe, un frate francescano inginocchiato in preghiera.

 

Consistenza materiale principale
Libri liturgici musicali: 11


Datazione del materiale
1201-1300
1301-1400
1401-1500

Caratteristiche fisiche
I volumi sono tutti di grande formato con legature in assi in legno rivestite in pelle.


Identificazione
In alcuni casi  sulla costa dei libri sono presenti dei cartellini cartacei con la collocazione e il titolo del libro.


Altri fondi nel fondo
Sono presenti tre libri liturgici provenienti dal Seminario di Arezzo. Si tratta tre antifonari, segnati: A 1600, 1-19, 1-20, databili tra la fine del XIII secolo e il XV secolo.  In occasione del sopralluogo del CeDoMus è stato compilato un elenco di consistenza (in allegato, ultima revisione nov. 2018).

Stato di conservazione
Mediocre

Interventi di restauro
Non è stato eseguito alcun nessun restauro significativo.

Ambiente di conservazione
I libri sono conservati in un armadio ligneo.

Bibliografia
I codici liturgici miniati dugenteschi nell'Archivio Capitolare del Duomo di Arezzo / Roberta Passalacqua. Firenze : Giunta Regionale Toscana ; La Nuova Italia Editrice, 1980.

Data ultima modifica
13.02.2020

Fonte compilazione
Sopralluogo novembre 2018



Torna su

data management by SistemaLab