Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Siena, Convento di San Bernardino. Libri liturgico-musicali

Conservatore
Museo Aurelio CastelliMuseo Aurelio Castelli

Indirizzo: Str. dell'Osservanza, 7
CAP: 53100
Comune: Siena
Provincia: SI
Regione: TOSCANA



Produttore
Arciconfraternita di San Bernardino da Siena Arciconfraternita di San Bernardino da Siena
Estremi cronologici: 1482 - ?
Cenni biografici: Nel 1449 venne costruita, in località Poggio Baldino, per volere del medico senese Mariano Sozzini, una chiesa dedicata a Maria Annunziata, con annesso convento; nel quale vi si insediò l’Arciconfraternita di San Bernardino da Siena. La confraternita fu fondata nell’anno 1482 poco dopo la canonizzazione del Santo ad opera del pontefice Niccolò V nel 1450. Nel 1881 ebbe il titolo di Arciconfraternita con bolla di Leone XIII. La chiesa venne allora dedicata a San Bernardino da Siena. La presenza della confraternita si attesta sino al 1810 anno delle soppressioni del governo napoleonico con la conseguente alienazione dei beni. Gran parte del materiale librario del convento venne condotto presso la Biblioteca Comunale di Siena per farvi ritorno dopo alterne vicende nel 1870.


Anno di acquisizione
1449

Metodo di acquisizione
Nativo

Storia del fondo
I 15 libri liturgici del fondo provengono dal Convento di San Bernardino da Siena, adiacente al Museo. Nel 1810 il Convento fu spogliato del prezioso patrimonio librario in seguito al decreto emanato dal governo napoleonico. Tutti i libri e gli incunaboli presenti all'interno del convento furono trasferiti in parte alla Biblioteca comunale di Siena e parte all'Archivio di stato. Caduto il governo napoleonico, nel 1815 i frati tornarono in possesso del Convento di San Bernardino e avviarono le pratiche al demanio per riottenere i libri e gli arredi sacri. I libri liturgici tornarono poco dopo al Convento, il resto del patrimonio librario tornò nelle mani dei frati solo grazie all'interesse di Padre Aurelio Castelli e di Padre Teodosio Bacci, i quali si preoccuparono di riacquistare i libri e anche di stendere un primo inventario. Nel luglio del 1920 è stato inaugurato il museo intitolato ad Aurelio Castelli adiacente al convento di San Bernardino, dove tutt'ora sono conservati 15 libri liturgici.

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
I 15 libri liturgici sono presenti nel database di Codex  (ultima visita: 31 ott. 2019). Sulla base delle informazioni presenti in Codex è stato stilato un elenco di consistenza (in allegato ultime visita: 31 ott. 2019).

Accessibilità del fondo
Consultabile tramite appuntamento

Tipologia
Il fondo consta di 15 libri liturgici con notazione musicale quadrata su tetragramma riferibili al secolo XV. Sono conservati 4 innari-salteri, 4 graduali e 7 di antifonari. Tutti i libri liturgici provengono dal Convento di San Bernardino, per cui furono eseguiti. Gli innari 1, 5 e 11 fanno parte di un ciclo liturgico completo feriale e festivo con inni feriali per il tempo di Avvento, di Quaresima, di Passione e di Pasqua (innario 1) e inni festivi dalla Settuagesima fino alla Pasqua e diurno per il tempo dell'Avvento, del Natale, dell'Epifania, della Passione, della Pasqua, dell'Ascensione, della Pentecoste e del Corpus Domini (innario 5). Tutti e 4 i graduali rappresentano un unico ciclo liturgico e sono attribuiti al copista Giovanni di Piero di Vico da Siena. Anche la maggior parte degli antifonari sono opera del copista identificato come Giovanni di Piero di Vico da Siena; gli antifonari 1, 2, 4, 6, 9, fanno parte di un unico ciclo liturgico espletato tra il 1463 e il 1464. Tutti i libri liturgici presentano aggiunte cronologicamente più tarde rispetto al primo nucleo di scrittura.

Consistenza materiale principale
Libri liturgici musicali: 15


Datazione del materiale
1401-1500

Caratteristiche fisiche
La maggior parte dei libri liturgici si presentano con coperta moderna in assi di legno rivestite in pelle con presenza di borchie e cantonali.

Identificazione
La maggior parte dei manoscritti presentano sul piatto posteriore un cartellino membranaceo con indicazioni sul contenuto del codice; sul piatto anteriore un cartellino cartaceo con attuale segnatura (sec. XX), ripetuta anche sulla controguardia anteriore.

Stato di conservazione
Mediocre

Interventi di restauro
Non è stato eseguito alcun restauro significativo.

Bibliografia
Memorie dell'ordine serafico relative al Convento dell'Osservanza di Siena e della provincia toscana / Aurelio Castelli. Siena: Archivio Osservanza, 1866

Il museo "Aurelio Castelli" dell'Osservanza / Enrico Bulletti. In Rassegna d'arte senese, n. 17 / a cura di Aldo Lusini e Pietro Misciattelli. Siena, 1924, p. 49

Manoscritti liturgici francescani / Willibrordo Lampen. In Studi francescani, n. 21, Firenze: Frati minori d’Italia, 1924, pp. 69-77

Il Convento dell'Osservanza-cenni storici e guida / Enrico Bulletti. Firenze: Rinaldi, 1925

L’iconografia antoniniana e gli artisti senesi / L. Marri Martini. In Bullettino senese di storia patria, n. 38, Siena: Tip. e Lit. Sordo Muti di L. Lazzeri, 1931, pp. 81-100

Memorie del Convento dell'Osservanza di Siena / Bertagna. Siena: Archivio Osservanza, 1953

La miniatura italiana / Mario Salmi. Milano: Electa, 1956

 Schnee in Siena / H. Van Os. In Neederlands Kunsthistorischen Jaarboek, n. 19, Leida: Brill, 1968, pp. 42-50

 I libri di coro / Giovanna Damiani e Cecilia Alessi. In L'Osservanza di Siena, Milano: Electa, 1984, pp. 155-349

 I corali quattrocenteschi dell'Osservanza di Siena / Giovanna Damiani e Cecilia Alessi. In La miniatura italiana in età romanica e gotica, n. 2 / a cura di Emanuela Sesti, Firenze: Olschki, 1985, pp. 597-636

La biblioteca del Convento dell'Osservanza di Siena : catalogo delle edizioni dei secoli 15. e 16. / a cura di Gino Garosi; presentazione di Luigi Berlinguer. Siena: Universita, stampa, 1991

L'Osservanza di Siena. Guida artistica della Chiesa e del Convento / Antonio Vannini. Siena: Edizioni Cantagalli, 2004

Data ultima modifica
12.01.2020



Torna su

data management by SistemaLab