Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo del Convento di San Ludovico a Colleviti

Conservatore
Biblioteca del Convento della VernaBiblioteca del Convento della Verna

Codice ICCU: IT-AR0029
Codice RISM: I-VRNs
Indirizzo: Santuario della Verna, via del Santuario 45
CAP: 52010
Comune: Chiusi della Verna
Provincia: AR
Regione: Toscana
Telefono: 05755341
http://www.anagrafebbcc.chiesacattolica.it/anagraficaCEIBib/public/VisualizzaScheda.do?codice_cei=CEI251B00002
biblio.antico@ofmtoscana.org


Produttore
Convento di S. Ludovico a Colleviti Convento di S. Ludovico a Colleviti
Estremi cronologici: XV secolo
Cenni biografici: Il convento venne edificato per iniziativa dell'ordine dei frati minori, alla fine del XV secolo. La comunità di frati è rimasta lì fino al 1996 quando Padre Eligio Germini ha fondato Mondo X, una comunità di recupero per ragazzi in difficoltà.


Anno di acquisizione
2010

Metodo di acquisizione
Altre modalita

Nota dell'acquisizione
Trasferimento

Storia del fondo
Il fondo si è formato per l'attività musicale svolta presso il Convento di San Ludovico a Colleviti, Pescia (PT). Dopo il trasferimento, avvenuto nel 2010, è conservato nella Biblioteca musicale presso il Santuario di La Verna, istituito come luogo di raccolta dei fondi musicali della Provincia dei Frati minori di Toscana.

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
Un inventario è attualmente in fase di completamento.

Accessibilità del fondo
Consultabile con riserva
Consultazione solo in casi eccezionali mediante appuntamento con il referente.

Tipologia
Il fondo è costituito da 45 faldoni per un totale di oltre mille esemplari. La collezione è composta principalmente da musica a stampa e sono presenti solo alcuni esemplari manoscritti, come ad esempio un brano vocale profano del XX secolo di C. A. Bixio dal titolo Così piange Pierrot. Nel fondo sono presenti molti esemplari di musica vocale sacra, tra cui spiccano alcuni autori di scuola toscana quali: Dino Menichetti (Messa Ecce ancilla Domini, a quattro voci miste e organo, Edizioni Maurri, Firenze), Leonardo Pacini (Messa di S. Cecilia Vergine e Martire, riduzione op. 3 a tre voci dispari e organo, Edizioni Lapini, Firenze 1920), Salvatore Salvatori (Messa SS. Nome di Gesù in onore di S. Bernardini Senensis, a tre voci pari, Edizioni Mignani, Firenze 1950), Francesco Bagnoli (Messa Domus Dei, per 3 voci virili e organo, Edizioni Oreste Palchetti Brozzi, Firenze XX sec.), Vigilio Guidi (Il canto secolare dei francescani, riduzione per organo e coro misto, Edizioni Stamperia Musicale Fedini, Firenze, ristampa 1959), Ottaviano Tommasini (Il cantico delle creature, a quattro voci virili e pianoforte, Edizioni Mignani, Firenze). Sono presenti molti altri autori italiani tra cui: Gaetano Capocci, Oreste Ravanello, Lorenzo Perosi, Eduardo Bottigliero, Giovanni Pagella, Terenzio Zardini, Luciano Migliavacca.

La collezione annovera anche diverse partiture di musica strumentale, in particolare per organo, come ad esempio la Pastorale per organo o harmonium di A. De Bonis, scritta per l’Associazione Italiana S. Cecilia e musica pianistica di autori classici, nonché diversi metodi per vari strumenti: pianoforte, harmonium, violino, viola.

Nel fondo sono conservati anche 200 vinili a 33 giri di musica classica.  

Dell’intera consistente collezione del convento di Colleviti, tre faldoni sono dedicati al fondo Francesco Marchioni compositore del Novecento al momento sconosciuto. Si presuppone fosse un compositore locale della città di Pescia, la sua produzione è totalmente manoscritta, tra le varie partiture si ricorda la Messa da Requiem del 1902.

Genere
Strumentale
Vocale operistica/profana
Vocale sacra

Consistenza materiale principale
Manoscritti musicali
Musica a stampa moderna (post 1830)


Consistenza materiale secondaria
Registrazione audio: c. ca 200


Datazione del materiale
1801-1900
1901-2000

Caratteristiche fisiche
Il fondo è conservato in faldoni.

Identificazione
Parte del fondo presenta il timbro del Convento di Colleviti.

Altri fondi nel fondo
3 faldoni raccolgono il materiale del compositore Francesco Marchioni.

Stato di conservazione
Buono

Ambiente di conservazione
Il fondo è conservato in scaffalatura metallica nella biblioteca musicale.

Bibliografia
L'organista del santuario della Verna. Origini e sviluppo in seno all'Ordine dei frati minori dalla nascita dell'Osservanza al XVIII secolo / Laura Meozzi. In Altro monte non ha più santo il mondo. Storia, architettura ed arte alla Verna nel tempo del Granducato mediceo (secoli XVI-XVIII). Atti del convegno di studi, Convento della Verna (Arezzo), Biblioteca antica, 26-28 luglio 2014 / a cura di Nicoletta Baldini. Firenze: Edizioni studi francescani, 2018.

Data ultima modifica
05.06.2020

Fonte compilazione
Laura Meozzi



Torna su

data management by SistemaLab