Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Archivio musicale Herbert Handt

Conservatore
Herbert HandtHerbert Handt

Codice RISM: I-Lhandt
CAP: 55100
Comune: Lucca
Provincia: LU
Regione: TOSCANA



Produttore
Handt Herbert Handt Herbert
Estremi cronologici: 1926-
Cenni biografici: Nato a Filadelfia, laureato alla Juilliard School of Music di New York e alla Columbia University, perfezionato a Salisburgo, a Vienna e Roma. Ha lavorato sotto la guida di Arturo Toscanini e al Metropolitan Opera di New York. Ha esordito alla Staatsoper di Vienna (1949) con il Gianni Schicchi di Puccini; esibendosi poi in tutti i maggiori teatri: nel 1957 si è esibito al Teatro della Pergola nella prima della Venere prigioniera di G.F. Malipiero; nel 1958 a Bruxelles nella prima di Maria Golovin di G.C. Menotti; ha interpretato opere di H.W. Henze e B. Britten. La carriera di direttore inizia nel 1960, all'Accademia nazionale di Santa Cecilia, seguita da varie orchestre in Italia, Svizzera, Gran Bretagna. A Lucca, dove vive, ha fondato nel 1964 l'Orchestra da camera lucchese, con la quale ha eseguito musiche di autori lucchesi; nel 1966 ha costituito il Gruppo vocale Handt e l'Accademia italiana di canto, tuttora attiva nella didattica e nel promuovere giovani di talento. Ha inoltre creato il Festival internazionale di Marlia e l'Associazione musicale lucchese e diretto la stagione lirica del Teatro del Giglio di Lucca. Nel 2006 ha ricevuto a Firenze il Premio Toscana-USA per i suoi vastissimi meriti artistici.

Vedi anche:

Herbert Handt.  Ultima visita: 8 apr. 2015


Anno di acquisizione
1970

Metodo di acquisizione
Nativo

Storia del fondo
L’archivio Handt nasce dall’attività concertistica e di studio del Maestro a partire dall’inizio degli anni ’70. Dal 1964 Handt si trasferisce a Lucca e inizia lo studio per la riscoperta dei musicisti lucchesi. Porta avanti un’intensa attività musicale, in particolare musiche e materiale musicale raccolto da diverse attività:
Associazione Musicale Lucchese fondata da Handt nel 1963 e ancora attiva
Orchestra da camera lucchese 1964 creata da Handt;
Serie di concerti nelle ville lucchesi dal 1965, sviluppato poi nel Festival Villa reale di Marlia dal 1979-89;
Estate Musicale Lucchese dal 1967 fino al 1971;
Accademia Italiana di Canto dal 1996 con sede a Villa Oliva a San Pancrazio di Lucca.


Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Aperto

Indicizzazione del fondo
In biblioteca è presente un catalogo redatto con FileMaker, nel quale sono in corso di riversamento dati di un archivio elettronico precedente. Non esiste inventario delle musiche; esiste un inventario della documentazione archivistica nella tesi di laurea in archivistica presentata da Barbara Socci all'Università di Pisa nel 2014.

Accessibilità del fondo
Consultabile tramite appuntamento

Tipologia
L’Archivio custodisce soprattutto musica di autori lucchesi o della scuola lucchese a partire dal '300 (per es. Codice Mancini, in copia). In tutti i casi sono fonti musicali provenienti, in copia, dai fondi musicali di tutto il mondo, riunite con il fine di produrre un’edizione d’uso (performing edition) di determinate opere o composizioni strumentali.
Principali autori conservati: Famiglia Guami (fonti recuperate dalla biblioteca di Danzica in Polonia), Boccherini (es. La Clementina), Francesco Gasparini (Amleto con fonti provenienti da Londra e Washington), Gasparini, Domenico Puccini (Il Ciarlatano ha inaugurato il Teatro dei Rassicurati a Montencarlo) e Giacomo Puccini, Paisiello, Cimarosa, Rossini, Barsanti. Alcuni esempi di partiture del secondo Novecento come Luporini (con 2 opere commissionate), C. Berberian, Bussotti.
“In principio tutte le musiche ed i libri che ho raccolto servivano per lo studio e per l'esecuzione delle musiche che avevo eseguito in una maniera o l'altra durante gli ultimi 70 anni, e si dividono nelle seguenti categorie:
1) Biografie, monografie, iconografie e libri di ricerca in merito ai compositori e alle opere musicali e teatrali che avevo eseguito, ivi compresi i cataloghi di varie biblioteche nazionali e internazionali oltre a quelli dedicati alle opere di vari musicisti, come Bach, Mozart, Haydn, etc;
2) Materiali completi, cioè, partiture orchestrali, parti strumentali, spartiti vocali e corali e libretti - necessari per l'esecuzione di opere liriche, oratori, cantate e musica sinfonica;
3) Microfilm e copie fotostatiche degli originali di musiche antiche che ho studiato, revisionato, e ove possibile, anche eseguito in spettacoli pubblici;
4) Le revisioni e trascrizioni di musiche antiche che ho fatto oppure fatto produrre nei concerti e spettacoli lirici degli ultimi 70 anni;
5) Partiture orchestrali, di opere liriche e musica sacra a stampa.
L’archivio non comprende manoscritti originali o autografi, ma tutto il materiale ms è in copia, fotocopie o microfilm, così come la musica antica.” (H. Handt)

Genere
Vocale sacra
Vocale operistica/profana
Strumentale
Avanguardia/Sperimentale

Consistenza materiale principale
Musica a stampa moderna (post 1830)
Trattati Musicali
Monografie a soggetto musicale
Libretti per musica


Consistenza materiale secondaria
Registrazione audio
Documentazione archivistica
Strumenti musicali: Pf, organetto, gamba
Programmi di sala e manifesti


Datazione del materiale
1901-2000
post-2000

Caratteristiche fisiche
Spartiti e partiture in edizioni moderne, faldoni contenenti il materiale per l’esecuzione suddiviso per opere: circa 60 m di musiche e 4 m dedicati a Rossini più 4 m dedicati a Boccherini.


Identificazione
Timbro Handt.

Stato di conservazione
Buono

Ambiente di conservazione
L’archivio è disposto in 3 stanze della soffitta dell’abitazione di Herbert Handt.

Eventi di valorizzazione
Non è stato fatto nessun evento di valorizzazione dell’archivio in quanto tale, ma le fonti musicali lì raccolte sono state oggetto di numerose pubblicazioni, sia a livello di edizioni musicali che di registrazioni.
Le opere revisionate e pubblicate da Handt sono disponibili presso l’editore Kunzelmann (http://www.kunzelmann.ch/en_euro/catalogsearch/result/index/?p=1&q=handt). Ad oggi troviamo pubblicate 22 opere, il materiale preparatorio per l’edizione delle quali è conservato nell’archivio qui descritto.
Numerosa è anche la discografia: in Indice SBN compaiono 25 titoli di registrazioni musicali.
Anche la produzione di programmi di sala e libretti legati alla produzione musicale di Handt è notevole: in uscita una pubblicazione che li raccoglie.

Bibliografia
La musica lucchese negli archivi internazionali / Herbert Handt. In: Recondita armonia: gli archivi della musica: atti del convegno internazionale di studi, Lucca, 26, 27, 28 giugno 2014. Lucca: Istituto storico lucchese, stampa 2015, p. 177-183 (SMF: CEDOMUS.067).

Data ultima modifica
15.04.2015

Fonte compilazione
Stefania Gitto



Torna su

data management by SistemaLab