Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo Antonio Veretti

Conservatore
Biblioteca della Scuola di musica di Fiesole Fondazione onlusBiblioteca della Scuola di musica di Fiesole Fondazione onlus

Codice ICCU: IT-FI0193
Codice RISM: I-FIEs
Indirizzo: via delle Fontanelle, 24
CAP: 50016
Comune: Fiesole
Provincia: FI
Regione: Toscana
Telefono: 055 5978521
http://www.scuolamusica.fiesole.fi.it/index.php?form_id_pagine=82
biblio@scuolamusica.fiesole.fi.it


Produttore
Veretti Antonio Veretti Antonio
Estremi cronologici: 20 febbraio 1900-14 luglio 1978
Cenni biografici: Allievo di Mattioli e Alfano, dopo il diploma Veretti si dedicò alla composizione e alla critica musicale, collaborando in particolare con la Fiera letteraria e facendosi conoscere sia in Italia che all’estero attraverso l’esecuzione di sue musiche. Fondatore del Conservatorio musicale della gioventù italiana al Foro Italico di Roma, sul modello della scuola-convitto, venne successivamente eletto direttore del Conservatorio per meriti artistici; ricoprì lo stesso incarico anche presso i Conservatori di Pesaro, Cagliari e Firenze. Ottenne numerosi riconoscimenti, sia come musicista che come compositore, vincendo premi come il concorso del Secolo sera nel 1928 e il Guido d’Arezzo nel 1969; fu inoltre nominato accademico di S. Cecilia, della Filarmonica romana e di Bologna. Le sue composizioni nel corso del tempo virarono gradualmente da un orientamento neoclassico alla dodecafonia, sia nella musica teatrale che in quella vocale-strumentale e strumentale; compose oltre 40 opere, tra cui si possono annoverare la farsa Il medico volante (1923-1924) e il mistero coreografico I sette peccati (1956).
Note e bibliografia: Veretti, Antonio / Antonio Trudu.  In: Dizionario enciclopedico universale della musica e dei musicisti. Le biografie. Vol. 8.  Torino: UTET, ©1988, p. 221

Veretti, Antonio. In: Grande enciclopedia di musica classica.  Roma: Curcio, 1982

I peccati dodecafonici. In: Mille e una sera all’opera e al concerto / Giorgio Vigolo. Firenze: Sansoni, 1971. (Critica e storia)

Veretti, Mortari, Fuga, Cortese, Contilli, Peragallo, R. Malipiero, Turchi, Bucchi, Vlad, Zafred: aspetti intermedi della musica italiana del Novecento / di Angiola Maria Bonisconti.  In: La musica moderna. Vol. 6.  Milano: Fabbri, 1969, p. 193-208

Antonio Veretti e la sua Prière pour demander une étoile / Nicola Costarelli.  In: Chigiana, serie 3., 23, 49, 1966, p. 291-296

Sette peccati senza penitenza.  In: Cronache musicali: 1955-1959 / Massimo Mila.  Torino: Einaudi, 1959.  (Saggi; 258)

Antonio Veretti / Nicola Costarelli.  In: La rassegna musicale, 25, n. 1 (gen.-mar. 1955), p. 26-32

Antonio Veretti / Nicola Costarelli.  Milano: Ricordi, 1955.  (Monografie di autori italiani contemporanei)

Antonio Veretti, Sonata per violino e pianoforte / Nicola Costarelli.  In: Rivista musicale italiana, 56, n. 1 (gen.-mar. 1954), p. 99

Aspetti della situazione musicale in Italia / Guido Maria Gatti.  In: La rassegna musicale, 5, n. 1 (gen. 1932), p. 38-47

Il favorito del re di Antonio Veretti ed Arturo Rossato / Filippo Brusa.  In: Rivista musicale italiana, 39, n. 1/2 (gen.-giu. 1932), p. 152-159


Anno di acquisizione
1999

Metodo di acquisizione
Dono

Storia del fondo
La donazione della biblioteca di Antonio Veretti, musicisti e compositore, è avvenuta in due momenti, nel 1999 e poi nel 2005. Comprendente i suoi manoscritti e la sua collezioni di partiture e spartiti, ma anche i suoi libri, sia di argomento musicale che letterario, e qualche LP. Circa 30 titoli appartenenti a Veretti si possono invece trovare presso la Biblioteca del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.


Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
Inventariato nel Registro inventario della biblioteca; le musiche a stampa del Fondo Veretti sono catalogate nella Rete Documentaria fiorentina (SDIAF), e ricercabili integralmente dalla Sezione Fondi presente nella maschera di ricerca web (ultima visita: 16 lug. 2015; il link è qui disponibile).
Da completare, ancora, la catalogazione delle monografie a carattere letterario, del materiale archivistico e degli LP.

http://easyweb.comune.fi.it/easyweb/w2001/index.php?EW_D=w2001&EW_T=RF&EW_FL=w2001%2Few_limi

Accessibilità del fondo
Consultabile

Tipologia
Il fondo è molto consistente e variegato: in esso si trova, innanzi tutto, l’intero corpus delle opere manoscritte di Veretti (44 titoli); sono inoltre presenti (per un totale di 178 titoli) spartiti e partiture di vario genere musicale (in particolare pianoforte solista o d’accompagnamento a canto o strumenti solisti, ma anche quartetti d’archi, altri ensemble strumentali, sinfonie e opere teatrali) e che coprono un ampio lasso di tempo, da Palestrina e Bach, con una maggiore concentrazione di compositori a lui contemporanei (Casella, Alfano, Petrassi, Kagel); la sezione più imponente del fondo è costituita dalle partiturine da studio (184 titoli), che vanno dalle sinfonie di Haydn e Beethoven a composizioni di Nono e Boulez in edizioni europee del secondo Novecento; è infine presente un ricco assortimento di libri teorico-musicali (in particolare trattati di acustica, composizione, armonia, storia della musica), ai quali si affiancano numerose opere di letteratura, italiana o straniera, legate soprattutto all’ambito teatrale, poetico o estetico (152 titoli).
Presente inoltre un faldone contenente materiale d’archivio (lettere, articoli scritti da e su opere di Veretti; programmi di sala, onorificenze, note illustrative sulle sue composizioni, anche in lingua straniera, foto di Veretti, e di rappresentazioni di sue opere, compreso alcuni bozzetti e scenografie).

Genere
Vocale sacra
Vocale operistica/profana
Strumentale

Consistenza materiale principale
Manoscritti musicali
Musica a stampa moderna (post 1830)
Monografie a soggetto musicale

Consistenza materiale secondaria
Registrazione audio
Documentazione archivistica
Programmi di sala e manifesti
Periodici

Datazione del materiale
1901-2000

Caratteristiche fisiche
Il materiale si presenta in spartiti e, in alcuni casi, parti staccate; la maggior parte delle opere musicali sono conservate in faldoni, mentre i manoscritti, partiture piuttosto voluminose, sono rilegati o raccolti in cartelline adatte.


Identificazione
Segnatura F.V. e timbro "Scuola di Musica di Fiesole - Fondo Veretti".


Esemplari con dedica
Sono presenti alcuni esemplari con dedica: ad esempio alcune opere di Ildebrando Pizzetti regalate al Veretti dallo stesso autore.


Stato di conservazione
Mediocre

Ambiente di conservazione
Il fondo è situato in vari luoghi della Scuola di musica di Fiesole: manoscritti, spartiti, partiturine e libri teorico-musicologici, insieme al faldone con i materiali d’archivio, sono situati in alcuni scaffali di un armadio aperto nel soppalco della biblioteca; i libri di letteratura si trovano in un armadio di legno, protetti da vetro, al Villino.

Data ultima modifica
25.11.2015

Fonte compilazione
Ilaria Palloni



Torna sù

data management by SistemaLab