Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo della Filarmonica comunale di Castagneto Carducci

Conservatore
Associazione Filarmonica comunale di Castagneto CarducciAssociazione Filarmonica comunale di Castagneto Carducci

Indirizzo: Via dei Molini
CAP: 57022
Comune: Castagneto Carducci
Provincia: LI
Regione: TOSCANA
http://filarmonicadicastagneto.org/home.html
bandacastagneto@gmail.com


Produttore
Filarmonica comunale di Castagneto Carducci Filarmonica comunale di Castagneto Carducci
Estremi cronologici: 1852-
Cenni biografici: La Filarmonica Comunale e il Maestro Comunale di Musica sono inseriti nella pianta organica del Comune di Castagneto già dal XIX secolo (per motivi economici, nell’anno 2009, il ruolo di maestro ne fu tolto). La Filarmonica iniziò la sua attività musicale nel febbraio 1853 e nel maggio dello stesso anno ci fu la prima esibizione pubblica, in occasione delle Feste Triennali del SS. Crocifisso. Nel 1867 il Comune municipalizzò la Banda, con lo scopo di assicurarle un maestro istruttore, ruolo che poi fu unito a quello di organista parrocchiale. Dal 1878, oltre che in feste cittadine sia religiose che profane, la Filarmonica iniziò un periodo di partecipazione anche a recite teatrali e feste da ballo che, oltre ad essere economicamente utili, riuscirono a far crescere il complesso di fama fino ad ottenere, nei primi decenni del XX secolo, importanti premi in concorsi (ad esempio all’Esposizione Universale del 1906 a Milano). Nel 2012, al 160° anno di attività, la Società Filarmonica ha cambiato la propria figura giuridica dotandosi di un nuovo Statuto; attualmente è diretta dal prof. Gianluca Tagliaferri e presieduta dal prof. Francesco Irrera.

Vedi anche:

Società filarmonica comunale di Castagneto Carducci.  (SIUSA).  Ultima visita: 17 mar. 2016
Note e bibliografia: Filarmonica comunale di Castagneto Carducci.  Ultima visita: 24 mar. 2017

La Filarmonica comunale di Castagneto Carducci nel 150°anniversario della fondazione / Luciano Bezzini, Giacomo Pantani. Pontedera: Bandecchi & Vivaldi, 2002


Anno di acquisizione
1852

Metodo di acquisizione
Nativo

Storia del fondo
Il fondo è formato dalle composizioni, trascrizioni e arrangiamenti dei maestri succedutisi nel tempo alla direzione della Filarmonica comunale di Castagneto Carducci, e dagli acquisti di materiali musicali per uso del complesso. Dopo le naturali dispersioni dovute al tempo, all'uso ordinario e ai cambi di sede, dal 2013 è in corso un riordino sistematico dei materiali musicali e d'archivio, nonché degli strumenti musicali storici ancora presenti nei locali. Il fondo ha conservato la sua unità.


Ambito disciplinare
Musica

Accessibilità del fondo
Non consultabile
Il fondo in futuro sarà consultabile tramite appuntamento.

Tipologia
Il fondo conserva repertorio bandistico (anche con voci, soliste e/o coro, di genere sia sacro che profano), sia originale che in trascrizioni moderne di musiche dal XVI al XX secolo per un totale, ad oggi, di 25 metri lineari. Sono presenti i manoscritti autografi di tre marce del compositore locale Agostino Giorgerini (Sassetta, LI 1861-1934): Marcia Sinfonica “in memoria dei caduti in battaglia a Bengasi”, Marcia Religiosa, Marcia Funebre. Nella sala della banda sono presenti, inoltre, programmi di sala, locandine, attestati, documentazione archivistica e alcuni strumenti musicali.

Genere
Bandistica
Vocale operistica/profana
Vocale sacra

Consistenza materiale principale
Manoscritti musicali
Musica a stampa moderna (post 1830)

Consistenza materiale secondaria
Strumenti musicali
Documentazione archivistica
Materiale multimediale
Programmi di sala e manifesti

Datazione del materiale
1801-1900
1901-2000

Caratteristiche fisiche
Il fondo si presenta in fascicoli rilegati, sciolti, buste, faldoni di partiture e parti staccate.


Identificazione
I materiali sono in parte contrassegnati con il timbro della Filarmonica e dal timbro 'originale'/ 'copia'.


Esemplari con dedica
Nell'archivio è presente copia di un Sonetto dedicato dai soci della Filarmonica al baritono Virgilio Blasi per il suo debutto nel Teatro Romano Alhambra [sic], datato 11 ottobre 1880.

Stato di conservazione
Buono

Interventi di restauro
Sono stati effettuati interventi per la riduzione dell'umidità assorbita nel corso del tempo prima del trasferimento nell'attuale sede.

Ambiente di conservazione
Il fondo è conservato in scaffali chiusi metallici e lignei nei locali della sede della Filarmonica.

Data ultima modifica
27.03.2018

Fonte compilazione
Rossana Chiti



Torna su

data management by SistemaLab