Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo storico della Banda Gialdino Gialdini

Conservatore
Associazione Corpo musicale Gialdino Gialdini PesciaAssociazione Corpo musicale Gialdino Gialdini Pescia

Indirizzo: Piazza Obizzi, 9
CAP: 51017
Comune: Pescia
Provincia: PT
Regione: TOSCANA
Telefono: 3246233775
http://bandagialdinipescia.altervista.org/



Produttore
Banda Gialdino Gialdini Pescia Banda Gialdino Gialdini Pescia
Estremi cronologici: Sec. XVIII, fine-
Cenni biografici: La Banda Gialdino Gialdini Pescia si è formata a fine del diciottesimo secolo ed è da sempre parte attiva della vita musicale della città, a cui sono state affiancate partecipazioni a manifestazioni in Italia e all’estero. Negli anni Settanta dell’Ottocento la sua direzione venne affidata a Gialdino Gialdini, insigne musicista e compositore pesciatino di cui la banda, per omaggio, porta il nome. L’attività della banda, oggi associazione, continua ancora oggi, insieme alla scuola di musica che riesce a crescere giovani musicisti.




Anno di acquisizione
1800

Metodo di acquisizione
Nativo

Nota dell'acquisizione
Il fondo ha cominciato a formarsi all'inizio dell'Ottocento.

Storia del fondo
Il fondo storico del Corpo musicale Gialdino Gialdini di Pescia raccoglie musiche, manifesti e attestati di partecipazione che testimoniano la sua attività durante tutto il XIX secolo. Il fondo è stato trasferito prima presso alcuni locali comunali vicini alla sede della banda (piazza Òbizzi, dove una parte del fondo storico è ancora momentaneamente conservata), poi, dopo la ristrutturazione negli anni ’90, al terzo piano del Teatro Pacini di Pescia, in cui sono conservati anche alcuni strumenti musicali. Ci sono anche materiali d’uso per l’attuale banda e scuola di musica, per i quali è possibile consultare la scheda dedicata.


Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Accessibilità del fondo
Consultabile

Tipologia
Il fondo contiene circa 10 metri lineari di musiche, databili XIX e XX secolo, prevalentemente a stampa ma anche manoscritte.
Per la maggior parte si tratta di titoli per banda, in particolare riarrangiamenti, fantasie e poutpourri tratti generalmente dalle opere, arie o singole scene: gli autori più rappresentati sono Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Giovanni Pacini ma sono presenti anche molti stranieri (Bizet, Massenet, Offenbach, Lehár, Wagner, Franz von Suppé, ad es. una Fantasia su Cavalleria leggera arrangiata da Piero Vidale), o compositori meno celebri come Filippo Marchetti (Reminescenze da Ruy Blas); presente anche la trascrizione dell’Intermezzo dell’atto I de I due soci di Gialdino Gialdini. Accanto alle musiche di derivazione operistica si trovano altre composizioni per organico bandistico: ad esempio due marce sinfoniche di A. Bonelli (Omaggio a Catalani e Omaggio alla città di Pescia), la Marcia trionfale di Gialdino Gialdini trascritta da Da Prato, Omaggio a Giovanni Pacini di Gialdini (Inno per orchestra espressamente scritto per l’inaugurazione del Teatro Pacini – Eseguito la sera del 22 giugno 1889 – Trascritto per banda dal M. G. Da Prato Archivio Banda), Echi toscani di Vallini, la trascrizione di canzoni napoletane La canzonetta di S. Pucci, Valzer blu, L’isola della felicità o Giardino d’Eva di Vidale, motivi patriottici come Gloria al Fante italiano di A. Belluomini e P. Quadrano.
Oltre alle musiche per banda sono presenti alcuni titoli per strumenti a corda (pianoforte, violino, violoncello, contrabbasso e mandolino) o per piccola orchestra, sia originali che trascritte: studi e metodi, composizioni per strumenti solisti (Raccolta di ballabili e marce per mandolino; arie d’opera; Minuetto per archi di Gialdini ridotto per pf a 2 e 4 mani) o per gruppi di strumenti (ad es. Tre gran trii per vl, vla e vc di Ferdinando Giorgetti; Fantasia caratteristica per 2vl, 2vla, vc e cb di G. Quavenghi; ).
Nelle due stanze in cui il fondo è conservato sono affissi dei manifesti di concerti della banda, attestati di partecipazione, e dei telegrammi manoscritti di Gialdini a Giacomo Puccini. Sono esposti anche molti strumenti musicali (mandolini, liuti, violini, vari ottoni, strumenti a percussione); tra i faldoni musicali alcuni conservano documentazione archivistica, con programmi di sala, foto, articoli di giornale riferiti soprattutto alla figura di Gialdini.

Genere
Bandistica
Strumentale

Consistenza materiale principale
Manoscritti musicali
Musica a stampa moderna (post 1830)

Consistenza materiale secondaria
Strumenti musicali
Programmi di sala e manifesti

Datazione del materiale
1801-1900
1901-2000

Caratteristiche fisiche
Le musiche, partiture e parti, sono conservate in faldoni.


Identificazione
Timbro “Banda musicale G. Gialdini Pescia” o “Corpo musicale G. Gialdini Pescia”.


Esemplari con dedica
Alcune composizioni sono state create appositamente per la banda da Gialdino Gialdini, ma non è facile indentificarle a causa dell’attuale non precisa indicizzazione.

Stato di conservazione
Mediocre

Ambiente di conservazione
Il fondo è conservato in due stanze al terzo piano del Teatro Pacini di Pescia. In una stanza si trovano gli strumenti, i manifesti e i telegrammi di Gialdino Gialdini, e una piccola esposizione di musiche. Nella seconda stanza sono conservate la maggior parte delle musiche, in attesa di essere disposte in un armadio aperto già presente.

Data ultima modifica
14.06.2018



Torna sù

data management by SistemaLab