Database dei fondi musicali toscani

TORNA ALLA RICERCANUOVA RICERCA

Fondo Omero Corridi

Conservatore
Biblioteca comunale degli IntronatiBiblioteca comunale degli Intronati

Codice ICCU: IT-SI0046
Codice RISM: I-Sc
Indirizzo: Via della Sapienza n. 3
CAP: 53100
Comune: Siena
Provincia: SI
Telefono: 0577 292666/292669
http://www.bibliotecasiena.it/
biblioteca@biblioteca.comune.siena.it


Produttore
Morrocchi Rinaldo Morrocchi Rinaldo
Estremi cronologici: 1835-1885
Cenni biografici: Rinaldo Morrocchi (1835-1885) risulta essere stato allievo di Rinaldo Ticci (maestro della Banda Municipale di Siena), e direttore, già in giovane età (forse nei primi anni ‘50), della Banda Filarmonica senese e della banda di Castelnuovo Berardenga. Preferisce dedicarsi alla musica invece di intraprendere la professione notarile impostagli dalla famiglia e già dai primi anni ‘60 risulta maestro di cappella a Provenzano.

Alla sua morte lascia forse inedita la sua opera storica La musica in Siena. Appunti storici relativi a quest'arte e a' suoi cultori che viene pubblicata a cura di Luciano Banchi dalla Litografia Sordomuti di Lazzeri a Siena nel 1886, con una nota biografica sull’autore redatta da Raffaello Lapi.
Note e bibliografia: La musica in Siena. Appunti storici relativi a quest'arte e a' suoi cultori / Rinaldo Morrocchi. Edizione a cura di Luciano Banchi con nota biografica dell’autore di Raffaello Lapi. Siena : Litografia Sordomuti di L. Lazzeri, 1886.

Storia della più antica banda musicale senese / Luigia Cellesi. Siena : Tipografia e litografia Sordomuti di L. Lazzeri, 1906. Ristampa anastatica con aggiornamento storico-bio-bibliografico a cura di Duccio Balestracci. Siena : Industria Grafica Pistolesi, 1998.


Anno di acquisizione
1931

Metodo di acquisizione
Dono

Storia del fondo
Le musiche di Rinaldo Morrocchi si riferiscono alla sua attività di musico e maestro di cappella a Santa Maria a Provenzano, e sono databili dagli anni ‘50 agli anni ‘80 dell’Ottocento. Le musiche, in origine, erano certamente parte della collezione della chiesa e quasi tutte hanno il timbro e l’etichetta numerata dell’archivio di Provenzano. Non si sa in che modo siano entrate in possesso di Omero Corridi, che le ha donate alla Biblioteca degli Intronati l’8 maggio 1931. Qui è confluito, nella sola parte manoscritta, nel fondo “Musica manoscritta” della biblioteca (ricongiungendosi quindi, anche alla collezione provenzanese per la quale si può consultare la scheda relativa), e nelle “Miscellanee musicali” per quanto riguarda gli esemplari a stampa. Come era prassi biblioteconomica al tempo, la donazione è stata suddivisa per tipologia di materiale per cui oggi non è più rintracciabile come nucleo unitario, ma grazie alla relazione introduttiva dell’inventario sopra citato è stato possibile riscontrare una comune provenienza e delinearne l’originaria consistenza.

Ambito disciplinare
Musica

Alimentazione del fondo
Chiuso

Indicizzazione del fondo
Le musiche composte da Rinaldo Morrocchi sono presenti nell'inventario cartaceo, curato da Rosanna De Benedictis e Mario De Gregorio nel 1988 e sono catalogate in ISIS; catalogo e inventario sono consultabili entrambi presso l’Istituto possessore, dove non è identificato come facente parte di un fondo a sé stante, per cui non è possibile effettuare una ricerca per singolo fondo.

Accessibilità del fondo
Consultabile

Tipologia
Le musiche donate da Omero Corridi occupano i faldoni della "Musica manoscritta" della Biblioteca numerati 155 e 156 (record 1727-1742) con circa una quarantina di lavori, tutti databili tra il 1877 e il 1881. Nella maggior parte dei casi in partiture e parti, le musiche sono pressoché per intero autografe di Rinaldo Morrocchi, e attestano la mai cessata collaborazione della cappella di Provenzano con le bande cittadine senesi (la Filarmonica, di cui Morrocchi fu direttore, e la Municipale, vedi anche il Fondo dell'Unione Bandistica). Vi sono alcune sinfonie e Armonie per orchestra, canti patriottici e guerreschi (spesso per voci bianche a cappella o con accompagnamento di banda), inni d’occasione (per cerimonie di premiazione o per inaugurazioni di edifici, per voci, spesso femminili, e banda), canzoni e duetti (spesso per voci femminili e accompagnamento di pianoforte o armonium).

Genere
Strumentale
Bandistica
Vocale operistica/profana

Consistenza materiale principale
Manoscritti musicali: circa 40


Datazione del materiale
1801-1900

Caratteristiche fisiche
Le musiche si conservano in faldoni con fettucce.

Identificazione
Il fondo non ha un’identificazione specifica, ma ha tutte le marcature della cappella di Provenzano: le etichette numerate e il timbro dell’opera.

Stato di conservazione
Buono

Ambiente di conservazione
I faldoni sono conservati nella torre libraria della Biblioteca.

Bibliografia
I fondi musicali senesi dell’Archivio dell’Opera del Duomo e della Biblioteca degli Intronati / Sergio Balestracci. In Fonti musicali senesi. Storie, prassi e prospettive di ricerca. Atti della giornata di studi Siena, Complesso Museale di Santa Maria della Scala, 17 ottobre 2016 / a cura di Giulia Giovani. Siena : Accademia senese degli Intronati, 2018.

Data ultima modifica
30.01.2020

Fonte compilazione
sopralluoghi di Bianchi e Palloni nel novembre-dicembre 2018



Torna su

data management by SistemaLab