La donazione del fondo musicale della Famiglia Sparapani all’Archivio storico del Comune di Arezzo di Laura Rinnovati

“L’Archivio storico del Comune di Arezzo venne istituito, come sezione separata, nel 1991. A partire dal 1993 il materiale documentario iniziò a confluire presso la sede di via della Fiorandola 34 che accolse anche la sezione di deposito dell’Archivio Comunale. La struttura ospita prevalentemente la documentazione postunitaria prodotta dal Comune di Arezzo mentre quella preunitaria è depositata presso l’Archivio di Stato della stessa città. Oltre alla documentazione prodotta dall’ente stesso che forma il nucleo principale, presso l’Archivio storico e di deposito si possono individuare una cospicua serie di fondi per così dire “aggregati”, relativi a commissioni, comitati, consorzi e istituzioni esterne al Comune. Di questi fanno parte anche alcuni fondi musicali e teatrali … ” LEGGI TUTTO

Breve presentazione su alcuni fondi musicali conservati  presso l’Archivio storico del Comune di Arezzo con particolare attenzione alla Società Filarmonica aretina (1832-1966). per gentile concessione dell’Ufficio protocollo e statistica del Comune di Arezzo pubblichiamo, insieme all’articolo di Laura Rinnovati, l’Inventario della Società Filarmonica Aretina (1832-1976) a cura di Chiara Bardazzi e Alessandra Lombardi.

Sul sito del Comune di Arezzo – Archivio storico è possibile consultare materiali di studio, inventari e altri strumenti di corredo relativi ai fondi archivistici e musicali conservati.

Laura Rinnovati si è laureata ad Arezzo nel 2001 in Conservazione dei Beni Culturali e successivamente specializzata in Biblioteconomia presso l’Università Ca ‘Foscari di Venezia, con il prof. Riccardo Ridi e tesi di laurea dal titolo “Marketing e e-commerce per la biblioteca pubblica” (2005). Ha frequentato numerosi corsi di formazione e training in molte istituzioni pubbliche e private. Nel 2008 ho conseguito Post Graduated Diploma in Information and Library Science alla Northumbria University (UK) con una tesi sul WEB 2.0 in biblioteca. Ha lavorato presso la Biblioteca Nazionale di Firenze (BNCF) al progetto di digitalizzazione del materiale antico per Google Books, alla Biblioteca & Centro di Documentazione della Nato Defence College, alla David Lubin Memorial Library (FAO delle Nazioni Unite e ancora prima è stata reference librarian alla biblioteca comunale San Giovanni di Pesaro. Oggi è Assistente bibliotecaria presso la Biblioteca del Conservatorio di Musica “Luca Marenzio” di Brescia, collabora con il CeDoMus Toscana e il Gruppo di studio sulla valutazione e impatto delle tecnologie nei servizi bibliotecari dell’AIB, di cui è socia dal 2010.

IMG_20141229_110701 IMG_20141229_104935IMG_20141229_105138

Su Stefania

Bibliotecaria, catalogatrice musicali e studiosa della storia delle collezioni musicali.

Navigazione dell'articolo