Firenze, giovedì 25 gennaio, alle 16:30, presso la Biblioteca della Toscana Pietro Leopoldo 

Presentazione della mostra on-line e del progetto didattico Note di carta: il suon che di dolcezza i sensi lega, nata da una collaborazione fra il CeDoMus e la Sezione di Montecatini Terme e Monsummano Terme dell’Istituto storico lucchese.

Dalla conservazione ai banchi di scuola passando per la ricerca e la valorizzazione: seguendo l’idea di uno Spotify settecentesco e utilizzando il web in tutte le sue potenzialità divulgative, gli antichi manoscritti musicali sono diventati un efficace mezzo per veicolare la storia del territorio, del costume e dell’arte toscana.

La presentazione della mostra, on-line costruita su piattaforma Movio, delle musiche settecentesche conservate presso la Biblioteca comunale di Montecatini Terme vuole essere spunto per una riflessione condivisa sulla realizzazione di progetti che integrino attività di catalogazione e conservazione delle fonti storiche con l’uso delle nuove tecnologie all’interno di percorsi didattici e formativi, come quello avvenuto in Alternanza scuola – lavoro con il liceo classico di Pescia.

Illustrando le modalità progettuali e lavorative che hanno portato alla creazione di Note di Carta, vedremo come le fonti musicali, integrandosi perfettamente con il resto del nostro patrimonio librario, archivistico e artistico, possano diventare un utile pretesto per promuovere la conoscenza della storia e della cultura del nostro paese.

Note di Carta può essere un modello attuale e attuabile per creare una filiera culturale che unisca competenze e formazioni diverse con l’unico obiettivo di divulgare il patrimonio bibliografico e archivistico, tramite linguaggi e strategie condivise con il mondo della scuola e delle tecnologie.

Interverranno:

Roberto Ferrari, Direzione Cultura e Ricerca – Regione Toscana

Chiara Criscuoli, Ufficio Giovanisì – Regione Toscana

Monica Armanetti, AIB Toscana

Caterina del Vivo, ANAI Toscana

Elena Gonnelli, Istituto Storico Lucchese. Sezione Montecatini e Monsummano Terme

Stefania Gitto, Centro di Documentazione Musicale della Toscana

A seguire Giovanni Petrocelli, Nicola bianchi e l’intero gruppo di lavoro del progetto Note di Carta saranno a disposizione del pubblico per domande e confronti. Chiuderà la presentazione un momento conviviale.

Visita la mostra online:
 Note di Carta. Il suon che di dolcezza i sensi lega

 

Si ringrazia la Biblioteca della Toscana Pietro Leopoldo per la gentile ospitalità

Programma in formato PDF scaricabile

Cartolina invito

Navigazione dell'articolo